Benvenuto su Genoadomani
1667268
visitatori
(sito attivo dal
31 Agosto 2004)

In questo momento ci sono 16 visitatori e 7 utenti registrati
Totale utenti registrati: 752
· ritorno al futuro
· la redazione
· torna alla homepage
· cerca nel sito:
l'opinione''C'era agitazione oggi...'' di Pierpaolo Viaggi
05/11/2014

 

sul Ponte dell'Arcobaleno!
Sguardi fissi, orecchie dritte, code...scodinzolanti. Nella notte quella forma di guaito che gli umani chiamano preghiera era arrivata sino all'imboccatura del Ponte e di abbaio in abbaio, si era moltiplicata, diffusa, sino a divenire certezza: "Sta arrivando Anna!"

 


Non riesco ad immaginare, a descrivere in altro modo, l'addio di Anna. Il Ponte è luogo di appuntamento definitivo ed eterno per cani ed umani che si sono voluti bene e lì si ritrovano per una passeggiata, insieme, che non avrà mai più fine.
Anna è (ormai bisognerebbe scrivere "era" ma io insisto a scrivere è perchè è ancora troppo presente) una ragazza - perchè a cinquant'anni si ha ancora diritto di essere considerata tale - che amava a tal punto i cani da aver loro dedicato la propria vita nel modo che le era parso più utile, ai cani ed ai loro padroni: insegnare loro come si diventa buoni cagnolini. Quella con Anna era un'amicizia recente, neppure tre anni, da quando cioè Byron, il labrador fortemente voluto da mia figlia e mia moglie al punto che posso dire tranquillamente mi sia stato imposto, ha fatto irruzione nella nostra vita, reclamando un posto come membro effettivo della famiglia. Una conoscenza nata quasi esclusivamente con mia moglie nei primi mesi di Byron nelle sue passeggiate a Villa Gruber, trasformatasi nel tempo in una amicizia fatta di scarpinate al Righi, e anche ben oltre, pressochè fisse al sabato e al "dì di festa". Nel corso delle quali Byron approfondiva i suoi apprendimenti di buon cagnetto.
Purtroppo in Anna già si annidava il male perfido: passava da un esame all'altro, si confidava con mia moglie, a volte agitando felice il foglio che dava valori buoni, a volte cercando in lei conforto per numeri poco belli, come dopo un compito in classe andato male. E' andata avanti così, per questi circa tre anni, tra alti e bassi, dedicandosi ai suoi cani, uno dei quali, quasi sapesse, pochi mesi fa, un mattino, le ha lasciato un biglietto sul comodino con poche parole: "Mi hai voluto bene, ti ho voluto bene. Ti aspetto sul Ponte. Lo sai, noi "bestie" abbiamo sensazioni che voi umani...".
Un mese fa, tutto è precipitato. E' entrata in un ospedale da cui uscirà domani mattina per l'ultima passeggiata e se di una cosa sono sicuro è che non si potrà dire "non c'era manco un cane!" Io l'ho conosciuta e frequentata poco ma provo un dispiacere che poche altre volte mi ha procurato una dipartita. A differenza di mia moglie, che assieme ad altri le è stata vicina in questi ultimi giorni, Anna l'ho vista per l'ultima volta ad una festa di comuni amici esattamente due mesi prima che se ne andasse ed ho il ricordo di una ragazza bella, che cantava e persino si muoveva come volesse ballare in chiesa al ritmo di quelle musiche "di chiesa" che oggi i ragazzi traggono con chitarre e tamburi. Sono felice, tra tanto dispiacere, perchè io la ricorderò per sempre così, pensando che "Anna balla". Ma non da sola.
Oggi, sul Ponte dell'Arcobaleno, c'era agitazione, aria di festa...Finchè Nelson, il suo cane, è partito a scheggia e allora è stato tutto un ululato, di gioia: "arriva Anna!". Ciao, Anna. Ti ricorderò come Anna amata da tutti, cani ed umani.

Pierpaolo Viaggi

 


 



Questo articolo è stato visualizzato 491 volte

 
"''C'era agitazione oggi...'' di Pierpaolo Viaggi" | 0 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Stai visualizzando i commenti del giorno //




Per informazioni potete contattare l'indirizzo e-mail admin@genoadomani.it