Un Genoa a tutto GAS...paretto!
Data: 14/03/2007 10.25
Argomento: il Grifone in campo


 

 

Genoa    3 (14' s.t. Gasparetto - 18' s.t. Greco - 42' s.t. De Rosa)

Brescia  0

 

Un Genoa a due facce "asfalta" il Brescia di Serse Cosmi, scavalca Piacenza e Bologna e si riposiziona al terzo posto della classifica rosicchiando due importantissimi punti al Napoli.

 



E' stato un Genoa dai due volti: un primo tempo che, nonostante il possesso di palla non ha generato azioni degne di nota; un primo tempo con parecchi passaggi sbagliati, con costruzioni di gioco approssimative e con poche idee.
Non da sottovalutare il merito del Brescia che si difeso sapientemente, che ha chiuso con precisione tutti gli spazi e che, in certe occasioni, non ha disdegnato nemmeno il gioco duro. (Non sanzionato a dovere dall'arbitro che io ho trovato  indisponente)

Il pubblico era "nervoso", io ero in tribuna e mi sono trovata pi di una volta in disaccordo con arzilli settantenni che insultavano a destra e a manca e che hanno ingenerosamente fischiato la squadra alla fine del primo tempo.

L'apice della vergogna, a mio parere, stata la valanga di fischi che ha accompagnato la sostituzione di Di Vaio con Gasparetto a pochi minuti dall'inizio del secondo tempo.
Fischi assolutamente ingenerosi che non aiutano il giocatore a giocare tranquillo, a cercare la bella giocata e a tornare ad essere il Di Vaio che tutti noi ricordiamo.
Ho condiviso e gradito le parole di Gasperini nel dopo partita: "Di Vaio un giocatore del Genoa e noi abbiamo il diritto di difenderlo in tutte le maniere; faremo di tutto per aiutarlo e recuperarlo e poi posso assicurare che qui c' un grande gruppo, molto unito. Chi tocca uno di noi deve fare i conti con il resto della squadra, la nostra filosofia, il nostro modo di vivere".

Tornando alla partita, a pochi minuti dall'ingresso in campo del "pennellone", (al 14') Fabiano ha inventato un cross sul primo palo e Gasparetto inserendosi tra due difensori (alquanto immobili) non ha avuto problemi ed ha aperto la strada per il pi bel secondo tempo del Grifo del girone di ritorno.   (Da segnalare l'esultanza e la corsa di Di Vaio verso Gasparetto dopo il gol).

Quattro minuti dopo, al 18', Greco si inventato un gol dei suoi: o non li fa.. o li fa bellissimi! :-)
Un missile terra aria fatto partire da fuori area non ha lasciato scampo al portiere avversario. Due a zero.

Ovviamente, con questo uno-due micidiale, le maglie difensive del Brescia si sono allentate e il Genoa
ha potuto arrotondare il risultato finale con un gol del bomber De Rosa (sette marcature):
Angolo di Leon, Criscito spizzica di testa e De Rosa sul secondo palo segna di testa.

Da segnalare due parate di Rubinho su due tiri insidiosi da fuori area e poi, dopo 3 minuti di recupero, l'esultanza di uno stadio che, nonostante la giornata lavorativa e l'orario inopportuno, non ha fatto mancare il supporto ai ragazzi in campo.

E' stato proprio un bel Genoa, con Leon che ha spaziato a piacimento in ogni zona del campo creando lo scompiglio, con Fabiano e Rossi che stanno ritornando quelli di inizio di campionato e con una difesa che tornata ad essere arcigna. Aspettiamo solo Di Vaio... possibilmente facendogli sentire il nostro sostegno.

Cristina Moresino

 







Questo Articolo proviene da Genoadomani
http://www.genoadomani.it

L'URL per questa storia è:
http://www.genoadomani.it/modules.php?name=News&file=article&sid=1885