Benvenuto su Genoadomani
2648199
visitatori
(sito attivo dal
31 Agosto 2004)

In questo momento ci sono 24 visitatori e 4 utenti registrati
Totale utenti registrati: 757
· ritorno al futuro
· la redazione
· torna alla homepage
· cerca nel sito:
a proposito di...Pensieri in libertà
13/09/2006

Tutti i vostri post sono ora riuniti in un unico contenitore e sono raggruppati per data, tramite gli appositi tasti sarà facile navigare fra i post.

Novità anche per l'inserimento che ora permette una semplice formattazione e la cancellazione dei propri post.

Se avete altri suggerimenti potete scriverci come al solito all'indirizzo admin@genoadomani.it

la redazione



Questo articolo è stato visualizzato 1329733 volte

 
"Pensieri in libertà" | 102549 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Stai visualizzando i commenti del giorno 22/04/2021


Genoa 2020-2021
di Keithrichards58 il 22/04/2021 15.15

Prima parte del campionato condizionata pesantissimamente dallo tsunami di Covid che ha investito il Genoa come nessun 'altra squadra in tutto il campionato subito dopo Genoa-Crotone
Giusto, o comunque inevitabile, cambiare allenatore dopo Benevento Genoa 2-0
Ballardini ha iniziato con un primo ciclo straordinario: 18 punti in 8 partite, mettendoin campo i suoi pregi: fare gruppo puntando su un nucleo di giocatori d' esperienza/senatori, massima attenzione alla fase difensiva
Dopodichè dopo Genoa Napoli 2-1 11 partite 9 punti, 1 sola vittoria a Parma concedendo 7 nitide palle gol
In questo secondo ciclo sono venuti fuori i limiti/difetti di Ballardini: incapacità di dare alle sue squadre idee/schemi per la fase offensiva e scelte conservative e pavide
Se a ciò aggiungiamo che in questo secondo ciclo la fase difensiva in generale, e Radovanovic i(pessimi Preziosi/Marroccu a non aver preso un centrale forte a gennaio, male Ballardini che non ha mai neanche provato un' alternativa) in particolare, hanno regolarmente lasciato a desiderare, non c'è da stupirsi se oggi ci ritroviamo in una situazione non certo compromessa ma molto delicata
Insomma, Ballardini a mio parere si conferma allenatore mediocre, e non mi stupisco che da un bel pò di anni il suo unico datore di lavoro sia Preziosi, che sa che, rispetto ad altri allenatori mediocri del suo livello, Ballardini è idolatrato dalla stragrande maggioranza dei Genoani, e questo, meno quest' anno che gli stadi sono chiusi e i tifosi incidono meno, ha una sua importanza.



Oui, je suis De Zerbì 2
di Franci il 22/04/2021 14.34

sento toccare, molto male per come lo intendo io, il "mio" mondo di tifoso e allora prendo posizione.
Scusate l'inciso anche troppo intimo ma mi aiuta forse a spiegarmi meglio: la mia vita, checcè possa sembrare per quel di cui siete a conoscenza, non è stata nè facile nè fortunata. Però mai mi ci sentirete, tranne appunto un accenno come semplice cronaca, piangerci sopra, anzi mi ritengo fortunato e lo dirò sempre convinto. Fortunato perchè ho trovato qualcuno oppure qualcosa che mi ha permesso di andare avanti, lottando e senza rinunciare a crederci. Fortunato quel tanto che basta per voler trovare sempre, in ogni cosa, il lato positivo. Per ripensare quasi con una "nostalgia canaglia" alle cose che mi hanno fatto piangere e passare notti in bianco e mostrare loro il medio alzato.
Rubando le parole a quella splendida canzone che è My way, "ho amato, ho riso e pianto, ho avuto le mie soddisfazioni, la mia dose di sconfitte", ma l'ho fatto a modo mio.
Ma non voglio fare l'elegia di me stesso. Anzi, quando scrivevo nello sfogo fiume di prima, avevo invece in mente proprio la persona che ho citato, e cioè Monica, che ammiro per lo spirito con cui ha affrontato ed affronta le prove, almeno quelle di cui posso essere a conoscenza, che la vita le ha proposto.
Forse perchè mi pare lo stesso con cui cerchiamo di affontare anche i problemi legati al Genoa e me la fa sentire "sorella" ben oltre la fede calcistica.



Oui, je suis De Zerbì
di Franci il 22/04/2021 14.02

"Ieri ho potuto constatare con mano quanto è difficoltoso prendere una posizione, la confermo, confermo quello che ho detto ieri. I giocatori e i tifosi di Milan, Juve e Inter sono esclusi da tutto questo. Ma era giusto dire queste cose, non ho offeso nessuno, sono ancora più convinto oggi perché si sono mobilitati tutti. Forse mi sono precluso la possibilità di andare in uno di questi club, ma lo rifarei perché sono nel giusto (...
) Ho avuto la fortuna di crescere nel Milan con i campioni veri, probabilmente ora non ci sono più in nessun club. Qualcosa di loro a livello di mentalità me lo porto dietro con orgoglio. E' una società importante, se vanno a toccare il mio mondo è giusto prendere una posizione".



BALLARDINI
di Giuanbrera1957 il 22/04/2021 13.52

c'e' solo da dirgli grazie che sia venuto. D'altra parte i numeri parlano chiaro. I disastri sono stati fatti prima. E se tra VIOLA e BENEVENTO avessimo avuto due arbitraggi onesti saremmo gia' salvi. Il BALLA sta cercando di compiere l'ennesima impresa. Dopo il MILAN nell'intervista a SKY ha detto papale papale: mi sono ritrovato una squadra con dieci difensori ovvero con la solita rosa fatta prima per Italiano poi per Maran e lui se la deve gestire. A gennaio unico rinforzo adeguato STROOTMAN. Fate un po' voi



FRANCI
di Giuanbrera1957 il 22/04/2021 13.50

allora quindi vuoi dire che quando faremo la raviolata qui a Cicagna dovro' passare la tua porzione di ravioli a Utri?:) lo so che lui non vorrebbe ma piuttosto che farmi dispiacere e' disposto a sacrificarsi:)



andale, cagones!
di Franci il 22/04/2021 12.51

aveva ragione Palacio. Ma non era stato solo Tagliavento ad equivocare sui destinatari: era diretta ai tifosi.
Non per niente, quello che sanno fare è reclamare come puzzi inesorabilmehte di mer@a - cosa aspettarsi da "cagones"? - quello che produce il Genoa e come invece, chissà in base a quale processo chimico, lo stesso che producono altre squadre sappia di lavanda o gelsomino. Lo stesso dubbio non amletico che prende al supemercato al momento di scegliere il detersivo per lavatrice tra quello profumato e quello al semplice sapone di Marsiglia... Vita (quella quotidiana, con i momenti belli e meno belli) e calcio, non ci vedo una gran differenza. Se lo spirito con cui se ne affrontano quelli meno belli fosse lo stesso con cui si affrontano le vicende del Genoa, mi domando come la gente possa uscirne.
Non è questione di ottimismo o pessimismo, di bicchieri mezzi pieni o mezzi vuoti, di opinioni in libertà o libertà di esprimerle queste opinioni...Che poi, vedendo gli scopi per cui certi soggetti ne rivendicano il diritto o ne fanno uso, da qualche tempo mi ha preso una deriva reazionaria da farmi chiedere se davvero siano così inviolabili.
E' questione di aver voglia di affrontarli questi momenti senza vedere solo i lati negativi, le conseguenze tragiche; senza, soprattutto, chiedere al cielo perchè, mio D@o!, tutto ciò sempre a noi e mai agli altri. E poi facciamo i meteorologi dicendo che a Pegli piove sempre e a Bogliasco splende il sole...Ma quali giornalisti, quando siamo noi che la nuvola di Fantozzi ce la dipingiamo sopra!
Non siamo più brillanti come un mese fa! Cioè come quando abbiamo giocato contro Torino e Verona? o il derby "facile, facile, facile" :-( da vincere ma non vinto? fatemi capire: contro il Napoli siamo stati brillanti, solo perchè si è vinto? E vediamole quante e quali sarebbero state le partite in cui siamo (anche se più giusto mi parrebbe un "saremmo" molto condizionale) stati brillanti: Bologna, Atalanta, Cagliari... caspita, come posso dimenticare Crotone? quindi, quattro su diciotto! Mi cojo@ni o alternativamente 'sti ca@@i, le metto tutte e due perchè malgrado Giallini/Schiavone ci abbia provato non l'ho mica ancora afferrata la differenza...
Piuttosto, da quante partite tra le righe ma anche proprio sopra, Ballardini viene criticato? alla faccia di tutti i proclami che inneggiano a lui... Per le scelte, per i cambi, per l'atteggiamento, per le dichiarazioni pre e post partita. Se con lo Spezia non si vince, ditemi la vostra meraviglia se rispuntano i "nosferatu" o le capre fissate! E Radovanovic, passato dalle stalle alle stelle e ora ripiombato non nella stalla ma nella porcilaia. Per concludere il giro sull'otto volante che però la colpa si sa bene di chi sia. Quasi fosse una conclusione che salva tutto, che ci mette al riparo perchè il colpevole è stato individuato. Sospiro di sollievo, sappiamo chi è il killer, ora resta solo catturarlo.
Siamo destinati ad andare giù? vorrà dire che andremo giù. Non come piombi, perchè giù così c'è andato solo il Crotone, ma andremo giù.
Ma un'altra cosa vorrei capire: non è che dopo tutto questo lacrimare, queste quartine tratte dalle centurie di Nostradamus, se poi davvero capitasse, ci toccherebbe mica leggere che io "l'avevo detto"? Che, in caso contrario, magari ci resterebbero quasi male come quel continuo rivangare e la traversa e le parate di Handanovic (a proposito: guardarsi il gol che ha preso ieri sera dallo Spezia più quadrato ecc. Più quadrato un par di palle! Tondeggiante e sporgente come il cu@o che hanno avuto!) hanno fatto quasi pensare.
Devo dirla? ma sì, mica ho problemi...Mi toccherebbe contare quant'è in ordine numerale, questa retrocessione, tante ne ho vissute, per cui ho fiducia sopravviverò. Ad altre cose non so ma ad una retrocessione sì: sarebbe un ennesimo "richiamo" del vaccino. E se oltretutto dovesse significare la fine di questo atteggiamento - voglio sperare che almeno in B non si lotterà per la salvezza - non fatemelo dire, va'...
Cara Monica, spero di non darti un dispiacere e non è certo diretto a te, ma quando finalmente si potrà tornare alla vita che incredibilmente dobbiamo ora chiamare "normale", non ti offendere se lascerò cadere il tuo invito a ritrovarci: ho, spero di avere, amici ma non voglio più averli perchè "genoani".
Come De Zerbi ha detto di non avere piacere di incontrare il Milan, così non ho più piacere di incontrare amici perchè genoani.
Niente di strano: a me De Zerbi piace da matti come allenatore e come persona, mentre gli altri lo schifano e disprezzano. Anche se non ho capito perchè. In fondo, solo una delle tante cose che non ho capito di quel "favoloso mondo" dell'Amelie del tifo genoano



[Nessun Soggetto]
di o mego ingleise il 22/04/2021 05.11

Primo match ball salvezza fallito. Partita già dall' inizio affrontata male, presi due volte d' infilata, con un Radovanovic imbarazzante (perché non toglierlo a fine primo tempo?) e un Lapadula che mette a segno il suo primo gol di tutto il girone di ritorno. Rientrati in partita grazie al solito Pandev e a una difesa sannita imbarazzante, la vera grande occasione per portarci avanti, capita sempre nel primo tempo sui piedi di Destro che, solo davanti a Montipo', si allunga il pallone di quel tanto da consentirgli l' uscita. Il secondo tempo è una lunga teoria di "vorrei ma non posso" da parte nostra, la nostra unica fonte di gioco (Zappacosta) viene imbavagliata senza che dalla panchina si cerchino varianti ed il solo Badelj, di lotta e di governo, non basta più. Le due nostre mezzeali sono pressoché inesistenti, mentre a destra non ci sono argomenti. Si potrebbe pensare di mettere un ariete davanti, ma il nostro allenatore, di tutt'altro avviso, mette inspiegabilmente un già da tempo involuto Shomourodov a fare la punta centrale assieme ad un evanescente Pjaca e la partita si trascina stancamente fino al pareggio finale non senza qualche ulteriore brivido. Non è dato sapere se la teoria dei pareggi interni, che ormai va avanti da oltre due mesi, ci potrà condurre in salvo. Almeno lo Spezia domenica andrebbe battuto, per non arrivare all' OK Corral di Cagliari col culo scoperto. Non si capiscono il mancato impiego di Scamacca e molte altre cose tipo: non impiegare più il seppur modesto Czyborra, quantomeno per variare un po' il tema tattico riportando Zappacosta sul suo piede. O ancora, l' insistere con uno Zahic francamente indisponente nell' oscillare tra il passaggetto insulso e la totale mancanza di intraprendenza e giocate di livello a ridosso dell' area avversaria. Melegoni è davvero così scarso da non meritare mezza chance? Anche la mossa Radovanovic, che all' inizio aveva sicuramente dato buoni frutti, comincia a mostrare la corda. Serve il miglior Cassata e ancor di più che Pellegrini riuscisse a fare qualche partita.



dimenticavo
di Franci il 22/04/2021 01.24

quelle che si stanno tirando fuori, una ha i nostri stessi punti, l'altra 2 in meno.
Come ci piace darci addosso da soli è incredibile. Ora però viene chiamata obiettività.
per fortuna, la partita stasera ce l'ho fatta a vederla. Quindi non ho bisogno del giudizio altrui.
Eeeh, come sono tutti sempre più bravi di noi..! Visto in replica lo Spezia: nel calcio di una volta usava l'espressione presi a pallonate.
Perin, l'unica volta che si è dovuto tuffare, è stato sul rigore.
Adesso manca solo il "saltapicchio" a dire che sono mancati la volontà e il coraggio di vincere (come con la Fiorentina) e ci godiamo il ritornello fino a sabato.
Fiorentina e Benevento, che hanno fatto catenaccio, loro sì che sono venuti a giocarsela!



beh, potevo restarmene sul Muro
di Franci il 22/04/2021 01.14

visti i commenti.
Dimenticavo...Ispettore, "tutti fanno punti". Stasera, Cagliari a parte, hanno tutti pareggiato. Come noi. Che quindi abbiamo fatto punti come gli altri.
Ce la giochiamo noi e il Cagliari? Può essere.
Intanto, domenica c'è Benevento-Udinese. E per l'Udinese si sta esattamente prospettando quanto mi ero immaginato dopo la sconfitta interna col Torino.



Genoa- Benevento
di ispettore il 22/04/2021 00.26

La viittoria del Cagliari e il nostro punto un po' striminzito fanno sì che, ora come ora, il discorso salvezza si stia delineando proprio fra noi e i sardi. Il Torino e la Fiorentina bene o male si stanno tirando fuori dalla zona bassa e lo Spezia ha ottrenuto un pareggio, contro l' Inter, che fa morale. Noi per contro non siamo apparsi granché brillanti e il Benevento in diversi frangenti è apparso fin più solido di noi, purtroppo ora come ora siamo la squadra meno in forma nel gruppo di chi si gioca la salvezza. Onestamente, credo che ci sia ragione a preoccuparsi perchè la "tendenza" di risultati è chiara, le altre fanno punti, il Genoa sta faticando. Purtroppo, la partita contro l Spezia diventa importantissima, perché se non dovessimo vincere sarebbe molto, molto arduo fare i punti che mancano per arrivare alla salvezza, considerando che il Cagliari realisticamente almeno altri 6-7 punti da qui alla fine li fa





Per informazioni potete contattare l'indirizzo e-mail admin@genoadomani.it