Benvenuto su Genoadomani
1626759
visitatori
(sito attivo dal
31 Agosto 2004)

In questo momento ci sono 6 visitatori e 5 utenti registrati
Totale utenti registrati: 749
· ritorno al futuro
· la redazione
· torna alla homepage
· cerca nel sito:
a proposito di...Pensieri in libertà
13/09/2006

Tutti i vostri post sono ora riuniti in un unico contenitore e sono raggruppati per data, tramite gli appositi tasti sarà facile navigare fra i post.

Novità anche per l'inserimento che ora permette una semplice formattazione e la cancellazione dei propri post.

Se avete altri suggerimenti potete scriverci come al solito all'indirizzo admin@genoadomani.it

la redazione



Questo articolo è stato visualizzato 1031494 volte

 
"Pensieri in libertà" | 87452 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Stai visualizzando i commenti del giorno 26/04/2017


[Nessun Soggetto]
di nembokid55 il 26/04/2017 19.26

Sul Secolo on line c'è un articolo scritto dalla giornalista Diana Letizia, dal titolo "Da una “foresta” a Genova a un altro straniero innamorato della Superba: lettera a un giornalista del New York Times.
All'interno dell'articolo c'è il link che rimanda a quello scritto da Michael Frank, per l'appunto sul New York Times, intitolato "Genoa Isn’t Rome or Florence. That’s Part of Its Charm."
Andatelo a leggere perché merita, non fosse altro che per questo passaggio: "Genoa is a place of several firsts and superlatives: the first bank, Casa San Giorgio, 1407; the first soccer team, Genoa C.F.C., 1893; the most famous explorer, native son Cristoforo Colombo; and the most notable prisoner, Marco Polo, who was imprisoned in 1298 during a war between Genoa and Venice, then rival republics."



[Nessun Soggetto]
di shamrock il 26/04/2017 11.56

BUONGIORNO A TUTTI! ----------------------------- 25 aprile: Festa di Liberazione dagli oppressori, in Italia e in Europa; vedendo tante schifezze ancora in auge, penso che molti Partigiani si rivoltino nella tomba. Non può esserci spazio, nel mondo attuale, per nazisti, razzisti, omofobi etc. Vessilli con croci uncinate/fasci littori, forni crematori, festeggiamenti per il compleanno di Stalin o cori pro foibe, mai, mai più, soprattutto allo stadio, dove dovrebbe regnare il Tifo per la propria squadra.. --------- a proposito, domenica prossima spero che i supporters del Genoa sostengano i Ragazzi più del solito, anche se non lo meritano, perchè la Salvezza è più importante di ogni chiacchiera. Io presente. FORZA GRIFONE!----------Tiocfaidh ár lá!



Maxpra - 22.46
di nembokid55 il 26/04/2017 09.32

E beh, parli di "Splendori e miserie del gioco del calcio" di Eduardo Galeano, un libro meraviglioso, che ogni tanto vado a sfogliare per rileggere qualche passaggio.
Tra l'altro nel capitoletto che citi, intitolato "Il pallone come bandiera", viene citato anche il Berlusca, con queste parole: "Molti anni dopo, e verso la fine del secolo, il padrone del Milan ha vinto le elezioni italiane con un grido di battaglia, Forza Italia, che proveniva dalle tribune di uno stadio. Silvio Berlusconi promise che avrebbe salvato l'Italia come aveva salvato il Milan, la supersquadra campione di tutto, e gli elettori dimenticarono i conti in rosso di alcune sue aziende".





Per informazioni potete contattare l'indirizzo e-mail admin@genoadomani.it