Benvenuto su Genoadomani
9679206
visitatori
(sito attivo dal
31 Agosto 2004)

In questo momento ci sono 43 visitatori e 1 utenti registrati
Totale utenti registrati: 761
· ritorno al futuro
· la redazione
· torna alla homepage
· cerca nel sito:
il Grifone in campoBuoni o Cattivi?
19/11/2006

 

Genoa 1 (30" s.t. Rig.Adailton)

Spezia 2 (44" p.t. Rig.Saverino - 16" s.t. Guidetti)

Negli anni bui del Grifone, il luogo comune più utilizzato dai tifosi era: "Non importa che si vinca o che si perda.. (mi verrebbe da concludere la frase in un certo modo.. ma evito.. :-) ), l'importante è che alla fine della partita i giocatori ce l'abbiano messa tutta e che la maglietta sia da strizzare...

 


Credo che non ci siano dubbi: la squadra si è impegnata provando ad andare in gol per 90 minuti di seguito ma è andata incontro ad una serie di "infortuni" da attribuire al solito gol regalato (grazie all'ennesima distrazione difensiva di Biasi), alla sorte che in questo periodo non ci è certo amica, ad un portiere avversario che è stato decisivo e, concedetemelo, ad un arbitro che ne ha combinate di cotte e di crude.

Proprio sull'arbitraggio le mie perplessità sono più forti; premetto di non aver visto le immagini televisive, ma dal campo, il rigore concesso allo Spezia mi è sembrato per lo meno "dubbio". (e qualcuno vicino a me affermava con decisione che l'azione del rigore era viziata da un evidente fuorigioco).


Durante TUTTO il primo tempo i giocatori avversari hanno spezzettato il gioco e perso tempo (allontanando il pallone) senza che l'arbitro estraesse quei cartellini gialli che il regolamento imporrebbe e che avrebbero limitato la "decisione" di certe entrate sulle gambe nei nostri..

All'ultimo minuto di gioco, un evidentissimo fallo di mano in area è stato ignorato e, a detta dell'allenatore, un'altro rigore a nostro favore non è stato sanzionato.

Abbiamo creato un mare di palle gol, ma la sorte, l'imprecisione e alcuni interventi del portiere ci hanno impedito di esultare come avremmo voluto.

Sono uscita dallo stadio delusa come tutti quanti, ma cercando di ragionare a mente fredda, non posso che essere d'accordo con le dichiarazioni di Mister Gasperini: "Se continuiamo a giocare in questo modo, ritorneranno anche le vittorie".

I prossimi due turni di campionato saranno molto duri: trasferta a Bologna (che ha perso a Napoli grazie ad un rigore INESISTENTE) e Rubentus in casa...

Se i ragazzi continueranno ad impegnarsi come stanno facendo, e se la sorte ci sosterrà, potremo avere qualche possibilità di uscire bene da queste due gare perchè il Genoa è più bello quando incontra squadre che "fanno giocare" e che non si chiudono in dieci in difesa  come invece ha fatto lo Spezia.

Concludo con una nota di apprezzamento a Nicola Barasso che mi è sembrato molto più deciso e sicuro di altre volte, che, nell'occasione del rigore ha compiuto due miracoli e che si è esibito in un'uscita sulla tre quarti che un mese fa non avrebbe mai fatto.

Forza Genoa!

Cristina Moresino

 



Questo articolo è stato visualizzato 1191 volte

 
"Buoni o Cattivi?" | 3 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Stai visualizzando i commenti del giorno 19/11/2006


condivido ....... quasi tutto
di giuly48 il 19/11/2006 11.56

tranne che il giudizio su Barasso, quel tiro da oltre 25 metri, doveva assolutamente alzarlo e metterlo in corner o almeno respingerlo fuori area e non sui piedi di un avversario. Poi è stato bravo a respingere il tiro successivo (o forse è stato pessimo il tiro del giocatore spezzino che glie lo ha tirato addosso ?) e da lì è nato il rigore. Rigore che un arbitro valido, coaudiuvato da un bravo assistente, non avrebbero mai concesso, per la posizione di fuori gioco "attivo" di Gorzegno e per l'evidente fallo di mano di Saverino. Tralasciamo anche il fatto che in una sua uscita "da kharakhiri"  fino a centrocampo, il buon Barasso  ha perso la palla e se la stessa non fosse arrivata al nostro ex  Nicola (piedi a ferro da stiro oppure non ha proprio voluto tirare ?) ma ad un altro giocatore, loro potevano tranquillamente fare il terzo gol. Roba da portiere di terza categoria non certo da serie B, come non può essere giocatore da serie B, il buon Biasi che a Bergamo ha favorito il pareggio perchè è scivolato e ieri ha messo in difficoltà Rossi che invece di poter fare il suo gioco, preoccupato dalla mancanza di sicurezza di Biasi si è sfiancato a fare il terzino poi, dulcis in fundu, pressato da Guidetti ha cercato di stoppare una palla di sinistro (che è il suo piede) mancandola clamorosamente e permettendo allo speesiiino di fare gol (se avesse avuto un minimo di testa lo doveva fermare in ogni modo, magari strattonandolo facendosi espellere, ma mai e poi mai, lasciarlo andare tranquillamente verso la porta).

Oggi questi solo sterili discorsi, il problema di fondo è che anche ieri, pur giocando "sotto tono", abbiamo creato 6/7 nitide palle gol, purtroppo senza finalizzarne nessuna (clamorosa quella sulla linea dell'area piccola, quando Greco, che è un sinistro naturale, era da solo e anzichè tirare verso la porta, ha cercato, sempre di sinistro, di stoppare la palla).  Tutto ciò mi conferma quello che Gasperini ha sempre detto:  con il suo gioco il Genoa avrebbe fatto un gol più dell'avversario, se i gol, nonostante tutte le azioni create non li facciamo mentre gli altri, come successo in quasi tutte le partite, un gollonzo lo fanno, diventa dura.

So che è superfluo dirlo perchè in Società lo sanno meglio di noi, ma a gennaio serve:  un portiere, un difensore destro, un esterno destro (quale eventuale sostituto di Rossi) ed un centravanti vero. Confido in Preziosi, Gaucci e Gasperini e... potremo tornar a riveder... etc etc.

Sono genoano e genovese di nascita ma trapiantato da oltre 18 anni a Carrara; Purtroppo lavoro con una azienda di Spezia, non dico cosa mi è già arrivato tramite SMS, e cosa mi capiterà lunedì mattina, in sede per la riunione settimanale; E' davvero un boccone amaro da buttar giù che neppure una sonante vittoria in casa loro al ritorno potrà farmi digerire. Dopo l'anno scorso speravo di non incontrarli mai più o al limite di ribadire, sul campo,  la evidente differenza di categoria e di obbiettivi tra le nostre squadre....invece è andata così: pazienza andiamo avanti e cerchiamo di rinforzarci adeguatamente; Io, nonostante tutto, ho fiducia è vedo che il Genoa, cosa che non accadeva da tanti anni, ha un gioco che alla fine ripagherà, ammesso che gli interpreti siano tutti all'altezza.                                                                      FORZA GENOA

 



Siamo alle solite
di RABAX il 19/11/2006 10.44

Attenzione nessun'intenzione d’alimentare polemiche, anzi.

Ma occorre anche parlare chiaro e non nasconderci dietro un dito.

Non si vince più, ora s'è anche perso in casa anche se abbastanza immeritatamente.

Solo due notazioni sulla partita.

Un arbitro scadente che nel primo tempo permette allo Spezia di tutto e di più (buon profeta l'amico a fianco che ad un certo punto si è lamentato: non è possibile, quelli picchiano tanto hanno capito che l'arbitro non ammonisce, ci scommetto che il primo cartellino lo becchiamo noi.....detto e fatto.

Poi nella ripresa dopo il rigore davvero molto dubbio, e preceduto da una manina galeotta di Guidetti non vista, l'arbitro, con l'evidente coscienza sporca, ha cominciato a fischiare a nostro favore, ad ammonire ad ogni piè sospinto fino a condecerci, con estrema severità, un rigore ed arrivando, alla fine, anche ad espellere uno spezzino.

Insomma un risultato obiettivamente bugiardo di una partita falsata alla grande da un arbitro in cattiva giornata e nella quale noi ci abbiamo messo tanto del nostro per regalare i tre punti ad uno Spezia che in molti abbiamo giudicato modesto e rinunciatario, anche se indubbiamente concreto ed abile a sfruttare in graziosi doni che prima l'arbitro e poi Biasi gli hanno graziosamente concesso.

Resta però l'amarezza di vedere le nostre difficoltà per superare una squadra obiettivamente modesta che oltre ad un catenaccio gigante ed un ottimo portiere non ha davvero mostrato un gran che.

Non è un giudizio condizionato dalla poca simpatia, che ammetto verso gli aquilotti, magari si fosse perso da uno squadrone, temo purtroppo non sia così e questo, dopo le precedenti partite abbastanza deludenti, deve farci riflettere e, soprattutto, deve far riflettere la società che ha tutto il tempo ed il modo d'intervenire e completare una rosa peraltro meritevole e già così molto competitiva.

Non è possibile, infatti, creare tante occasioni e riuscire  a segnare solo con un rigore che molti arbitri non ti concedono, se non, come ha fatto sto "disgraziato", per compensazione.

Il Genoa gioca, mette in difficoltà gli avversari, si procura una "caterva" d'occasioni da goal, ma, come già l'anno scorso, ha problemi a concretizzare perché, come già nella passata stagione, manca una vera punta, l'uomo capace d'inventarsi in qualunque momento il goal e soprattutto in grado di sfruttare le occasioni che la squadra riesce a costruire.

Dietro poi manca un difensore affidabile.

Avevamo Paci e l'abbiamo lasciato andare: temo sia stato un errore non lieve e neppure un buon affare anche per l'età del giocatore: pazienza, ma ora si deve provvedere ed i giocatori validi costano, anche perché quando manca Bega non c'è nessuno che riesca a sostituirlo adeguatamente. 

Nessuna polemica, ripeto, anzi sono convinto che, se la società vorrà e saprà sciogliere questi ed altri eventuali "nodi", abbiamo buone ed intatte prospettive e ragionevoli speranze d'arrivare al traguardo tanto ambito nonostante la fortissima concorrenza.

Alè.



Barasso
di VonSavigny il 19/11/2006 09.38

spiace ma su Barasso non ti seguo anche ieri determinante in negativo





Per informazioni potete contattare l'indirizzo e-mail admin@genoadomani.it