Benvenuto su Genoadomani
1681275
visitatori
(sito attivo dal
31 Agosto 2004)

In questo momento ci sono 5 visitatori e 1 utenti registrati
Totale utenti registrati: 752
· ritorno al futuro
· la redazione
· torna alla homepage
· cerca nel sito:
Visto da lontanoPatrick “o fainotto” della Rambla
14/01/2007

Discendente di una vecchia famiglia genovese, ne ha ereditato sagacia imprenditoriale e arte di “non cacciar via le palanche”. Installatosi a Barcellona dopo una lunga peregrinazione per mezza Europa, ha messo solide basi, a guisa di catena, investendo sul più genovese dei prodotti: la focaccia.

 


Il primo ricordo di Genoa:

 

Mah...non ce n’è uno in particolare,  forse chissà non mi viene in mente ora, comunque ho questo “flashback” sfumato di antiche partite con mio padre in tribuna, e poi una nella vecchia nord, un genoa-napoli con scontri da paura…ma magari non era neanche genoa-napoli; quando sei ragazzino ti rimangono più impressi i ricordi extra campo da gioco, ad esempio l’omino che ci faceva entrare di straforo a marassi, o il panino col salame che mio padre premuroso mi dava allo scoccare del 45’ del primo tempo.

 

La partita più bella:

 

A costo di essere scontato dico la partita dell’Anfield. A quel tempo vivevo proprio in Inghilterra, e andai a Liverpool chiedendo al mio principale un paio di giorni di ferie, in modo da godermi appieno quelle giornate di infinito ardore rossoblu. Alla fine, colto dall’entusiasmo, mi imbarcai sull’aereo con quelli della Fossa (non pagando il biglietto n.d.a.) e, sbarcato a Genova, corsi ad abbracciare mio padre…lacrime ancora adesso.

Nei filmati dell’epoca scovati su youtube mi si vede con uno strambo cappello da elfo dietro la porta di Braglia.

 

Il giocatore:

 

Da ex giocatore di rugby, mi sono sempre piaciuti i combattenti, i duri, quelli che non tirano mai indietro la gamba, a costo di beccarsi il cartellino. Così dico Claudio Onofri,  che, peraltro, ci fa compagnia con il suo punto tecnico durante la telecronaca. Un difensore vecchio stile, uno che lotta fino all’ultimo secondo, razza in via d’estinzione purtroppo, in questo calcio di signorine fotomodelle e D&G vari.

 

Come vivi la tua genoanità quotidiana:

 

Presto nella mie focaccerie verrà appeso un vessillo rossoblu o qualcosa di simile, avevo anche pensato di mettere un divieto di baciccia all’entrata di ciascun negozio…ma era un po’ troppo political incorrect.

Da quando qui a Barcelona Michele Ferrero ha organizzato il club, mi sembra di essere tornato indietro ai tempi della scuola, quando non vedevi l’ora fosse Domenica per andare allo stadio, e il sabato mattina sotto il banco si cercavano rare notizie del Genoa sulla Gazzetta. Allo stesso modo ora conto i minuti che mancano al collegamento di Sky e non posso perdermi nemmeno una partita, moglie e figli permettendo.

 

Genoadomani:

 

Il giorno della stella mio figlio Holly che distribuisce aggratis generose porzioni di farinata in Plaza Catalunya cantando “vegnivan 4 a 4…"

 

ilrimasto

 

 



Questo articolo è stato visualizzato 1452 volte

 
Argomenti Correlati

Visto da lontano

"Patrick “o fainotto” della Rambla" | 0 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Stai visualizzando i commenti del giorno //




Per informazioni potete contattare l'indirizzo e-mail admin@genoadomani.it