Benvenuto su Genoadomani
8626891
visitatori
(sito attivo dal
31 Agosto 2004)

In questo momento ci sono 55 visitatori e 0 utenti registrati
Totale utenti registrati: 760
· ritorno al futuro
· la redazione
· torna alla homepage
· cerca nel sito:
il Grifone in campoLe pagelle di Genoa - Atalanta
20/01/2008

 

In attesa che si realizzino i grandi progetti (utopia, utopia?) per una grande Genova che vorrebbe porre in essere la Sindaco Vincenzi, potremmo cercare di gestire al meglio le piccole cose. Ad esempio il campo di gioco del Ferraris, oggi in condizioni da paese del terzo mondo: campo di gioco indegno di squadre che rappresentano con capacità e dignità Genova in serie A.
Voto 2 (tondo, tondo) ai responsabili della gestione del Ferraris e alla Sindaco Marta Vincenzi, quale prima cittadina di Genova.
 
La partita: All'Atalanta 3 pali al GENOA i 3 punti. Va bene così.

 


Arbitro sig. PIERPAOLI:  Direzione di gara non convincente, anche poco aiutato dai suoi assistenti.
 
IL MIGLIORE:  Ovviamente FIGUEROA (8), che con il suo ingresso cambia la sinergia della partita. Assist-goal per l'1-1. Colpo di testa deviato in angolo. Goal vincente. E non solo. Cosa si vuole di più?
 
DIFESA:  6  RUBINHO (5), in crisi?  Una grande parata nella ripresa, ma come a Roma non dà sicurezza, non esce mai, pericoloso nei rinvii di piede. BOVO (6) sui suoi livelli normali, mentre DE ROSA (6.5) è il solito regista difensivo e CRISCITO (6) non è certo quello incerto ed indeciso che giocava nella Juventus. SANTOS (7) entra e sistema la difesa, insuperabile nei colpi di testa.
 
CENTROCAMPO:  6  MILANETTO (6.5) conferma il suo buono stato di forma, esce stremato dopo 80 minuti.  KONKO (5) rovina la sua buona partita con l'ingenuo ed inutile rigore del vantaggio atalantino.  JURIC (6), il solito inesauribile settepolmoni. FABIANO (5) deve limitare le sue avanzate per controllare Ferreiea Pinto, che  lo impegna non poco.  PARO (s.v.) sostituisce Milanetto con un lavoro oscuro per la squadra.
 
ATTACCO:  7  E sono 11: ha l'occasione goal e non la fallisce BORRIELLO (7). ROSSI (6.5), meglio nella ripresa quando gioca più a centrocampo o aiuta la difesa. SCULLI (5), grande impegno, gioca a sprazzi e sbaglia due goals. Dà limpressione di essere il lato debole della squadra.
 
il pagelliere


 



Questo articolo è stato visualizzato 1132 volte

 
"Le pagelle di Genoa - Atalanta" | 3 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Stai visualizzando i commenti del giorno 21/01/2008


De Angelis
di Abbadie56 il 21/01/2008 10.12

hai ragione, confermo. De Angelis allora, come adesso Sculli, veniva spesso contestato dai tifosi.

Ma a Milano dove capiscono di calcio più di noi -i risultati non vengono per caso- lo avevano preso per farlo giocare  nel Milan, che vinceva campionati e giocava in Coppa dei Campioni. 
La stessa cosa che potrebbe capitare con un altro giocatore disprezzato dai tifosi, come Konko, e invece apprezzato a Milano.

Giocare nel Crotone non è un disonore. Dipende dal valore del giocatore. Una volta il Milan prese Ochetta (che poi finì la carriera nel Genoa) centrocampista del Marzotto in serie B. Aveva già una certa età e giocava nella squadretta dei fabbricanti di vestiti, ma era buono, al di là dell'età e della squadretta dove giocava.

A Milano non si pongono certi problemi e scelgono i giocatori solo in base alle necessità della squadra. Anche per questo motivo hanno vinto tanto.

Oggi le necessità del Genoa non stanno nel far giocare a tutti i costi Figueroa, ma nel trovare due esterni all'altezza di Borriello e Figueroa.
Per fortuna la Società lo sa e li sta cercando, anche se non tutti i tifosi lo hanno capito.

 





Per informazioni potete contattare l'indirizzo e-mail admin@genoadomani.it