Benvenuto su Genoadomani
8627045
visitatori
(sito attivo dal
31 Agosto 2004)

In questo momento ci sono 53 visitatori e 0 utenti registrati
Totale utenti registrati: 760
· ritorno al futuro
· la redazione
· torna alla homepage
· cerca nel sito:
dalla redazioneNervi troppo tesi
14/09/2010

 

Dopo l'eccessiva euforia dell'estate ora ci sono in giro troppi nervi tesi.

 

 


Difficile capire perché, facile intuire che qualcosa nel giocattolo si è rotto o rischia fortemente di rompersi.

Il Prez paga di tasca sua ed ha, quindi, tutto il diritto di prendersela con i suoi dipendenti se e quando le loro prestazioni non gli sembrano all'altezza.

Credo però che ci sia modo e modo.

Mi guardo bene dal giudicarne la forma, non per piaggeria, ma perché sarebbe da parte mia fuori luogo, osservo, invece, che le critiche espresse domenica a caldo, dopo la cocente delusione della sconfitta con il Chievo, proprio per il modo lasciano intravvedere, o per lo meno fanno venire il dubbio di nascondere una qualche rabbia o risentimento nei confronti del tecnico, insomma la spia di un disagio interiore sinora represso.

Mi auguro di sbagliare e/o di non esagerare, ma non ricordo precedenti pubblici altrettanto "acidi".

Motivare, stimolare al massimo e quant'altro va non bene, benissimo, ma, possibilmente, senza rischiare di togliere serenità.

Magari si poteva aspettare ancora un tantinino...

Di converso, ho sempre apprezzato molto Gasperini, ma le sue interviste di ieri hanno lasciato abbastanza perplessi.

"Dopo le sconfitte non mi smonto, ma divento maleducato" , ...quella dello scorso anno era squadra da retrocessione", ..."Zuculini", ecc., ecc.

Sinceramente in quelle esternazioni non riconosco il "mio" Mister, come in quell'insistito richiamare i risultati ottenuti negli anni.

Sarà che, per quello che mi riguarda, non ho mai avuto difficoltà ad apprezzarli e mi sono sempre sembrate fuori luogo le teorie di quelli che si, bene, bravo, ma che si poteva fare di più (che ci provassero loro, facile parlare...).

Caro Mister la classe la si vede soprattutto nei momenti difficili...

Hai avuto a livello nazionale tanti elogi e riconoscimenti, grazie ai Tuoi meriti ed anche al Genoa hai anche abbastanza rimpinguato il Tuo c/c, spero ora, con i capelli oramai verso il grigio, che non Ti sia anche un po’ montato la testa.

Tutti possono sbagliare, niente da irritarsi e/o vergognarsi per i rilievi che possono arrivare.

Le critiche nel calcio sono il sale, facili, inevitabili, a volte precipitose ed approssimative, in altri casi ingiuste, non di rado pertinenti.

Il modo migliore di reagire è andare avanti sicuri di se, con le proprie idee e rispondere con i risultati.

Spero si possa vedere ancora e sempre il nostro Mister sereno, determinato e convinto di quello che fa.

La squadra è stata molto rinnovata ed ha bisogno di lavorare ancora, è stato detto con chiarezza in tempi non sospetti ed ora, purtroppo, certe previsioni si stanno avverando.

Un po' meno nervi tesi, da parte di tutti, non gusterebbe.

Un esempio a cui far riferimento, se posso permettermi?

Ranocchia, il ragazzo, sostituito nell'intervallo, ha voluto tornare in panchina per stare vicino ai suoi compagni rinviando la doccia a fine gara.

Non so quanti l'abbiano notato, mi è parso davvero un bel gesto, altro che criticarlo per quello che gli mettono in bocca gli interessati giornalisti milanesi.

Un esempio dicevo, anche d’umiltà (che è un pregio, non un difetto), da seguire, e non solo per i giocatori.

Giancarlo Rabacchi



Questo articolo è stato visualizzato 514 volte

 
"Nervi troppo tesi" | 0 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Stai visualizzando i commenti del giorno //




Per informazioni potete contattare l'indirizzo e-mail admin@genoadomani.it