Benvenuto su Genoadomani
8043946
visitatori
(sito attivo dal
31 Agosto 2004)

In questo momento ci sono 68 visitatori e 1 utenti registrati
Totale utenti registrati: 760
· ritorno al futuro
· la redazione
· torna alla homepage
· cerca nel sito:
il Grifone in campoUn pari forse giusto...
19/09/2010

 

Parma                                    1

(25’ s.t. - Zaccardo)

 

Genoa  C.F.C.                       1

(26" p.t. - Toni rig)

 

 

Oggi faccio un esperimento: cronaca della partita scritta in diretta.. (e immediatamente pubblicata).. Scusatemi in anticipo se in qualche caso sarò un po’ troppo di parte...

 

 


Sono le 14.30 e dalla tv ho appena appreso che a Parma Sculli non scenderà in campo tra i titolari e che Gasperini a Parma abbandonerà la difesa a tre per passare a una più solida (si spera) difesa a quattro composta da Criscito, Dainelli, Ranocchia e Chico (esordio in campionato).

Formazione: Eduardo - Criscito - Ranocchia - Dainelli - Rossi - Rafinha - Milanetto - Veloso - Palacio - Toni - Mesto. (Chico non c'è). Prandelli in tribuna. Dopo un minuto già ammonito Zaccardo per fallo su Mimmo. Sulla destra Marquez ha iniziato davvero bene.. Mimmo dovrà stare attento! Siamo stati chiusi nella nostra metà campo per 8 minuti... Ora stiamo crescendo giocando soprattutto sulla dx. Gran numero di Rafinha che si libera dell'avversario ma l'azione sfuma. Giovinco vorrebbe fallo... Dice che Mila ha alzato il braccio e lo ha colpito... Pulin, per colpirti in faccia non serve alzare il braccio!!! Punizione per il Parma, siamo al 12’.. Giovinco.. Palla in gradinata. 15’: Toni si gira e tira di sinistro.. Parata facile.. Veloso dimostra di avere davvero dei piedi di velluto.. Da fermo riesce a fare dei lanci da 30/40 metri.. Quando arriverà anche la piena comprensione del gioco del Gasp (300 panchine da professionista) penso che sarà il nostro valore aggiunto. 21’: gol non convalidato a Bojinov per fuorigioco netto.. Sponda di Toni per Palacio al centro dell'area ma Rodrigo non arriva sulla palla. Mia considerazione: Toni è proprio desgaibato... (non tiene un pallone).. Ranocchia uno spettacolo!

26’: rigore per noi! Gran cross di Rafinha e Zaccardo toglie la palla dalla testa di Mesto. I ragazzi vorrebbero anche l'espulsione. Toni: gol!!!! (tiro centrale toccato dal portiere) Dainelli al quarto uomo: " Zaccardo e' già ammonito... Com'è la regola?"

Ammonito Paletta per gomitata a Toni... 30’: tiro dalla sinistra di Mimmo ma senza pretese. 33’: tiro da fuori di Valiani... Alto. 34’: Toni tiene palla in area e tira. Palla sull'esterno rete. Peccato perché stava arrivando Palacio in posizione interessante. 35’: ammonito Marco Rossi. 37’: bella discesa del Parma.. Edu esce sicuro.. Per il resto.. Molto bene i nostri due centrali. 38’ sale alto il coro Genoa Genoa!!! 41’: il Parma reclama il rigore per un braccio di Ranocchia che sembra nettamente involontario. 42’: Mesto mette in angolo una palla insidiosissima anticipando Valiani di un attimo. 44’: Toni fa a sportellate a centrocampo e lancia Palacio... A rimorchio arriva velocissimo Veloso.. Forse Palacio non lo vede e tenta l'azione personale che sfuma. Dopo 47 minuti al Tardini Parma 0 - Genoa 1 gol di Luca Toni su rigore.

Intervista intervallo: Toni che dimostra di non gradire molto questa novità...(mi trovo d'accordo): Alciato voleva fargli fare il gesto dell'esultanza del gol.. Ha gentilmente rifiutato dicendo che se fa un'altro gol nel secondo tempo lo fa di nuovo. Vado a caricare la terza lavatrice... A dopo...

Secondo tempo.. Formazioni confermate. Veloso, che piedi!!! 3’: punizione a destra di Edu.. Giovinco.. Spizzata di Mesto, angolo. Tanti errori in disimpegno della nostra difesa.. Si tribola un po’.. Ammonito anche Toni.. Il Parma è entrato in campo molto motivato.. Dobbiamo uscire dalla nostra metà campo e impensierirli un pochino e farli arretrare un po’. Ammonito anche Rafinha per fallo su Giovinco. Entra Candreva, esce Gobbi.. (10’). Grande palla di Marco Rossi che mette Toni davanti al portiere ma si alza la bandierina (segnalazione errata, avrei sbagliato anche io)... Sembrava l'azione fotocopia del gol di Destro col Chievo... Esce Veloso, entra Karjha. 18’: lancio a Giovinco, esce Edu, angolo.. Ma il Parma reclama il rigore che non c'è. Si sta scaldando Sculli.. È il 20’.. Esce Palacio.. Buona partita. 25’: punizione per il Parma sul secondo palo.. Arriva Zaccardo (che doveva essere espulso all'azione del rigore) e insacca. Qualche responsabilità di Edu che non è uscito e di Rossi che non ha coperto.. Gasperini va dal quarto uomo e gli dice: "hanno pareggiato! Bravi! Tutto preciso!". 32’: punizione Genoa... Gran tiro di Mesto, il portiere para. 34’: ammonito Beppe. Giusto. 37’: non si capisce se è gol o no.. Rizzoli dice no.. Se non fosse entrata.. Miracolo di Edu... 39’: entra Chico, esce Mesto.. Il Parma spinge.. Noi soffriamo un pochino, anche se i pericoli corsi sono proprio pochi.. 43’.. Azione pericolosa.. Chico lancia Toni che mette fuori perché un avversario è a terra.. Complimenti a Toni.. Ma se andava avanti non mi offendevo... Cinque minuti di recupero. 47’: Ranocchia in angolo.. Che puia... 48’: forse è il secondo fallo che fischiano a favore di Toni!!! 49’.30”: punizione per il Parma... Candreva la mette alta. Triplice fischio e uno a uno tra Parma e Genoa.

Se prima della partita avrei firmato per il pareggio, ora non sono soddisfatta al 100% soprattutto per la mancata espulsione di Zaccardo che poi ha segnato e che ha permesso al Parma di finire la partita in parità numerica... Poi sento le dichiarazioni di Giovinco che afferma di aver perso due punti perché hanno dominato e creato un sacco di occasioni e allora capisco che io di calcio capisco un tubo... Forza Genoa!

 

Cristina Moresino

 

 



Questo articolo è stato visualizzato 791 volte

 
Argomenti Correlati

il Grifone in campo

"Un pari forse giusto... " | 9 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Stai visualizzando i commenti del giorno 21/09/2010


Chiedo venia
di RABAX il 21/09/2010 14.30

avevo letto sostieni, invece di sostiene.

Non ho, invece, letto il muro, né altri siti in questi giorni, per nessuna particolare ragione se non quella che per noi sono giorni lavorativi abbastanza intensi.

Non mi sento l'avvocato difensore di nessuno, neppure di Gasperini, figurati della Cri.

Considerato che esternazioni sulla memoria corta,  su cui hai mandato e continui a mandare qualche "anatema", non erano le mie, non mi è sembrato il caso d’argomentare su di loro.

Infine, considerato come hanno dimostrato di vederla gli altri, che sono lontani e fuori dal nostro ambiente, credi sia del tutto illegittimo il dubbio da me esternato che noi "maniman" genovesi, genoani in particolare, forse, a volte si vede nero, forse anche d'una intensità di colore maggiore del reale?



Io invece mi vedo costretto a proseguire
di Franci il 21/09/2010 13.51

e a scaldarmici pure. E poi shamrock mi chiede cosa intendo quando rivolgo un invito a sforzarsi di capire...

Ho attribuito a te la frase secondo cui Rizzoli voleva farci perdere? Ho fatto esplicito riferimento al Muro. Scrivi sul Muro? A quanto ne so, no. Non bastasse, ho anche indicato il responsabile di tanta affermazione: stargate. ESSE TI A ERRE GI A TI E. Posso provare a rigirare lo spelling in ogni modo e lingua, non mi esce RABAX...

Mi spieghi il motivo per cui ti sei sentito in dovere di precisare che mai ti sei sognato di dire che...? E' questo l'argomento con cui pensi di confutare quel che ho detto? Ma fatemi capire, per favore, perchè  dialogare con voi, tranne rarissime eccezioni, io proprio non ci riesco più. Pazienza avere idee difformi ma non riuscire proprio a capirsi anche sulle più elementari cose come se fossimo caduti vittime della maledizione di Babele, mi fa sentire terribilmente a disagio.

Con l'intervento "continuiamo pure ecc.", le polemiche faziose del post partita proprio non le prendevo  in considerazione. Tutt'altro argomento e tutt'altra intenzione. Volevo deprecare l'abituale uso di espressioni tipo " ci siamo abituati troppo bene" o "abbiamo perso la memoria" con cui la parte di tifosi per i quali qualunque cosa ci venga oggi proposta va bene perchè comunque sempre meglio di quando c'erano e Spinelli, e Scerni e Dalla Costa (ma che palle!) commenta  - e commisera - le critiche (oltre ovviamente l'ingratitudine e la stoltezza) della parte di tifosi che, pur riconoscendo che quei momenti fanno parte appunto dei ricordi, rifiuta che solo a ragione di questo si debba per forza apprezzare incondizionatamente quanto ci viene proprosto. E siccome il copione ormai scontato prevede che, come sul palcoscenico, uno dia inizio alla farsa col "ci siamo abituati troppo bene" e l'altro gli dia corda "e già! Abbiamo perso la memoria", per concludere insieme sospirando "se solo penso a...", ecco l'unica ragione del riferimento tennistico e del farsi spalla l'uno con l'altro. Visto poi che è un esempio cui piace a tanti fare ricorso per illustrare la situazione, se mi è sempre toccato nulla più che brodino di dado e grazie al cielo il giorno che potevo metterci un osso semispolpato, mi è poi capitata la buona sorte che è giunto il momento in cui mi si chiedeva "cosa gradisce, oggi, milord...spaghetti all'astice o forse li preferisce col sugo di ricci di mare?", viene il giorno in cui "milord, oggi pasta con la margarina" - neanche al burro, con la margarina - posso dire che mi girano i coglioni in un modo che neppure immagini non tanto per la pasta in bianco, quanto per il fatto che il maggiordomo, rientrando in cucina, sdegnato commenti "si è abituato troppo bene...non gli va bene pasta e margarina! E si, ha perso proprio la memoria di quando...".

Certe frasi le considero espressione e patrimonio della microcultura di Cassano, che ci spalma su pure la nutella...

Per parte mia, sempre rifiutata la tessera del club "se penso a...". Che invece pare contare decine di migliaia di soci. Certamente di più degli abbonati. 



Proseguo volentieri
di RABAX il 21/09/2010 12.25

il contraddittorio con Franci augurandomi che non ci "scaldi" troppo.

In breve, ho ritenuto d'evidenziare, perché mi pareva meritevole di una sottolineatura, l'abbastanza singolare gestione dei cartellini attuata dall'arbitro Rizzoli, non mi ricordo, invece, d'essere arrivato al punto d'affermare che ci volesse far perdere.

L'episodio del gol fantasma avrebbe evidenziato una certa contraddizione.

Se davvero quello fosse stato il suo intento nascosto, l'occasione ci sarebbe stata e direi più facile di quella...

Sul PS.

Mi era sembrato di aver letto una sia pur velata allusione d'esserci messo d'accorto con la Cri.

Non c'era stato nessun accordo e l'ho scritto.

Con la domandina finale volevo solo far notare, ma solo a livello di battutina, una certa contraddizione in quelli che hanno oramai "scaricato" il Mister, ma poi ne rimpiangono il bel gioco (sia pure usandolo come argomento di loro ulteriore critica). 



Ci vado giù duro.
di Franci il 21/09/2010 11.12

perchè quando uno cede ai nervi ed improvvisamente dà fuori di testa, un sonoro ceffone è quello che ristabilisce l'equilibrio psichico momentaneamente svanito.

Ma ci sei o ci fai? Blateri spesso di gente prevenuta e se c'era bisogno della conferma che è proprio così, giusto il tuo intervento è la prova più lampante anche se, ovviamente, ti ritieni immune da questa pecca.

Provo a spiegare meglio, anche se l'impossibilità di fare i disegnini (mi rendo conto che sarebbero fondamentali, dove non arriva la comprensione delle parole) riduce l'efficacia.

Titolo (mio): Andiamo pure avanti così...seguito da "con l'esserci abituati troppo bene o l'aver perso la memoria". Espresso, esplicito, inequivocabile commento alla chiusa dell'uno "Dubbio: non sarà che qualcuno si è abituato un po' troppo bene?" e della replica dell'altra: "Il problema non è se ci si sia abituati bene. Il problema è che abbiamo perso la memoria".

La mia era nulla più che una critica molto marcata a due dei più gettonati luoghi comuni ed esempi di commiserazione ne iriguardi dei genoani che, poverini, non capiscono...

Punto. Ogni altra elucubrazione è pura fantasia, illazione, regia-sceneggiatura-interpretazione di un film tutto tuo che solo tu ti sei proiettato e visto. Cioè, in sostanza, non ci hai capito niente!

Sulla faziosità di parte parmense non hai letto nulla da parte mia perchè intanto 1) la faziosità è una delle espressioni tipiche del calcio; 2) la faziosità esclude di per sè stessa l'obiettività; 3) la faziosità non consente possibilità di dialogo. Quando senti il d.s Lamberti, personaggio peraltro a noi già ben noto dai tempi di Udine, che all'osservazione che Zaccardo andava espulso per doppia ammonizione sa solo replicare che "la prima ammonizione non c'era", ma che ca@@o vuoi stare a commentare della faziosità? Scrivo già tanto di mio, devo darci giunta a commentare anche "l'insostenibile stupidità del fazioso"? Comunque, vuoi  illuminanti esempi di cosa è la faziosità, questa volta in salsa nostrana e senza parmigiano sopra?  Leggiti il Muro di ieri, magari l'intervento di stargate, che tu pure ben conosci. E pazienza se non è bello citare chi non può replicare, ma forse legge e allora avrà opportunità di rispondere. Così magari è l'occasione per ricordargli, a mia volta, il curriculum di Sonetti. Ma non divaghiamo...Sostiene che l'arbitro voleva farci perdere. Io queste affermazioni non le sopporto più: sono l'infimo livello della faziosità. Certo che un arbitro che vuol farti perdere e dopo 1 minuto e 50 secondi dall'inizio ammonisce un difensore avversario, belin se l'ha studiata bene come buttare fumo negli occhi... Prova un po' ad immaginare per un attimo analoga situazione riferita a Dainelli o Ranocchia...Il fatto è che se qualcuno osa parlare di onestà intellettuale, viene letteralmente sommerso (come recentemente accaduto ad un povero disgraziato evidentemente poco avvezzo alle regole non scritte del Muro) di post di critica e condanna. Che sottolineano, facendosene pure un vanto, che il tifoso, di per sè stesso, non conosce l'obiettività e che quando si parla di quelli là  diventa addirittura peccato mortale e sinonimo di scarso senso della genoanità. E mi vieni a rompere i coglioni perchè non commento la faziosità altrui? Prima di guardare lo sporco che trabocca in casa d'altri, vedo di togliere almeno la polvere in casa mia. Il tutto condito dal fatto che c'entra come i famosi cavoli a merenda col mio intervento! La partita l'ho vista, degli altrui commenti, specie se di parte, mi interessa zero. Spendetevici e incazzatevici tu ed altri, se non avete di meglio e, soprattutto, se sbattete l'esame della partita - la nostra partita, quella che abbiamo giocato noi - in secondo piano rispetto alle menate varie ed ai presunti torti.

Riguardo tutta la parte indicata come P.S., posso solo commentare con una riga di punti interrogativi che va a capo. Non so a cosa ti riferisci, non capisco cosa vuoi dire, non capisco perchè lo vieni a dire a me. Mi sa che la pratica dell'onanismo cerebrale non è appannaggio solo di chi ha troppo patito la batosta col Chievo ma è ben più diffusa di quanto si possa credere. Così come la mania di persecuzione.

Quanto alla retorica domanda che vorrebbe nelle intenzioni porre la chiusa "The End" a non si capisce bene cosa, certo che il bel gioco tanto rimpianto è proprio quello di Gasperini. Domanda tanto retorica quanto fuori luogo, specialmente al sottoscritto, che mai ha negato che il bel gioco era proprio il motivo per cui passava sopra decisioni incomprensibili per chiunque, anche se non diplomato a Coverciano. Adesso, se voglio ritrovare quel bel gioco, devo andare su ESPN a  vedere le partite dei campionati già in archivio.

Sei andato fuori tema come più non avresti potuto. Hai totalmente ceffato l'argomento. Se permetti, 6-0 6-0 6-0, gioco, partita, incontro a mio favore.





Per informazioni potete contattare l'indirizzo e-mail admin@genoadomani.it