Benvenuto su Genoadomani
8047626
visitatori
(sito attivo dal
31 Agosto 2004)

In questo momento ci sono 52 visitatori e 0 utenti registrati
Totale utenti registrati: 760
· ritorno al futuro
· la redazione
· torna alla homepage
· cerca nel sito:
dalla redazioneIo l'avevo detto (sottotitolo: lavoro d'équipe)
04/09/2014

 

Credo quella del titolo sia la frase meno simpatica e più irritante che ogni writer cerca sempre d'evitare e/o camuffare per non sfidare impopolarità e antipatia altrui.

Partendo dal sottotitolo, lavoro d'équipe, chiedo mi sia, invece, consentito un minimo di narcisismo per  raccontare un anedoto di vita vissuta come piccolo azionista del Grifo una volta allo sbaraglio nelle Assemblee societarie (ora gli antichi bollori si sono abbastanza calmati).

 

 


Lo spunto mi viene dalla consueta lettura della rassegna stampa della Fondazione ed in particolare da un intervista del monono al Joker dove il nostro Presidente ci svela i segreti della recente campagna acquisti del Genoa che, a detta di tutti, è stata molto positiva, soprattutto partendo dal presupposto iniziale che..."ragazzi non c'è una lira" di buona memoria.

Faremo di necessità virtù aveva da par suo chiosato Mister Gasperini.

Il Presidente ora ci parla di lavoro d'equipe, che ogni acquisto è stato fatto con il Mister (citato per primo...), Fabrizio, Milanetto.

Di più aggiunge..."il loro lavoro è stato fondamentale".

Gli amici più intimi sanno che questa è musica per le mie orecchie, sì proprio quelli che in occasione di una delle ultime Assemblee societarie cui il Presidente aveva partecipato alla fine mi sgridarono severamente:..."hai visto lo fatto arrabbiare davvero".

Non ho la presunzione di pensare che dopo quella volta il Joker non ha più messo piede in Assemblea per colpa mia, ma mi pare scontato si sia non poco seccato a pensare che con tutti i milioni che spende un piccolo azionista con pochissime azioni si permettesse rompergli abbastanza gli zebedei.

Anche se non escludo che magari non Ve ne può fregà de meno, volete sapere quali erano le argomentazioni che lo fecero innervosire e che mi procurarono le severe reprimende degli amici?

Chiaro che ho voglia di dirle e, quindi, racconto tutta la storia.

In un clima abbastanza sereno e tranquillo mi alzo e, nel complimentarmi con lui per il potenziale notevole ed il posizionamento elevato a livello europeo se non mondiale della sua impresa, immagino, dissi, l'impegno non indifferente che tutto questo Le comporta per cui auspicherei che la gestione societaria del Genoa (attenzione un vecchio pallino ed una lunga storia di battaglie per noi piccoli azionisti della mitica ASPAG) sia articolata con una adeguata distribuzione delle funzioni di maggior rilevanza e con l'utilizzo delle migliori professionalità disponibili sul mercato cui dare poteri discrezionali in un contesto di coordinamento generale del tutto.

Non parlai espressamente d'evitare la politica del "fasto tutto mi", ma lo lasciai intendere abbastanza chiaramente.

Apriti cielo, pazienza.

Poi ne abbiamo visto di cotte e di crude e, malgrado tutto, devo dare atto che questo è stato un grande Presidente che, però, a mio avviso, con quell'entusiasmo e con i mezzi in allora a sua disposizione, avrebbe potuto fare davvero tanto, ma tanto di più.

Oggi che le situazioni sono cambiate, ripeto, scusate il narcisismo, ho l'impressione che finalmente, stia venendo un po' nel mio carruggio. 

Niente di più, sia chiaro, se non tenermi l'intima soddisfazione e convinzione in allora di non aver sparato proprio cazzate.

Sbagliato vendere la pelle dell'orso prima d'averlo preso, allora come dice il Joker aspettiamo sia il campo a giudicare ed a dare il responso definitivo se questo nuovo modello di gestione societaria sarà fruttifero o meno, non è difficile immaginare quale sia la mia di previsione.

Crepi...

Giancarlo Rabacchi



Questo articolo è stato visualizzato 561 volte

 
"Io l'avevo detto (sottotitolo: lavoro d'équipe)" | 0 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Stai visualizzando i commenti del giorno //




Per informazioni potete contattare l'indirizzo e-mail admin@genoadomani.it