Benvenuto su Genoadomani
8627009
visitatori
(sito attivo dal
31 Agosto 2004)

In questo momento ci sono 53 visitatori e 0 utenti registrati
Totale utenti registrati: 760
· ritorno al futuro
· la redazione
· torna alla homepage
· cerca nel sito:
il Grifone in campoL’ ometto nero ha condizionato la partita, il solito Grande Genoa
14/12/2014

 

Genoa Roma 0-1

La seconda e la terza del campionato si affrontano al Luigi Ferraris di Genova, il Genoa si dispone con Burdisso De Maio e Roncaglia sulla linea difensiva, nella linea mediana si nota il rientro di Ricon, Bertolacci Sturaro e Antonelli in attacco Matri Iago Falque e Perotti. Nella Roma squadra tipo e sono in panca sia Totti che Destro.

 

 


Inizia la partita dopo alcuni minuti di studio il Genoa prova ad offendere la squadra capitolina, senza grossi risultati, ma l’attacco formato da Liajic, Gervinho e Florenzi mette in difficoltà il Genoa che inizia a dar fastadio. Per due volte Perin dice no agli attaccanti deI giallorossi, ma al 28' l'episodio che cambia la partita Maicon che pesca Pjanic e vede libero alla sinistra Nainggolan, che a tu per tu con Perin cerca di saltarlo e lui lo stende.Il man in black che non aspettava altro, rigore ed espulsione.Il rigore non si discute, ma l’espulsione dove Perin non era neanche l’ultimo uomo…..Palazzo Docet. Ritornando alla partita entra Eugenio Lamanna, è gli fa posto  Iago Falque. Lamanna è all’ esordio in Serie A, Liajic sente la pressione dal dischetto e un Lamanna rilassato gli respinge la sua conclusione. E la Nord esulta, il risultato resta sullo 0- 0 ma il Genoa resta in 10 e manca ancora 1 ora al novantesimo. La Roma si fa pericolosa con Liajic ma il Genoa tiene, il gol purtroppo arriva: dopo una simulazione Liajic  non rilevata dall’uomo nero ed un recupero di Maicon che cross in mezzo gran girata di Nainggolan che non lascia scampo a Lamanna. 1-0 Roma. Prima dell'intervallo  il Genoa con Matri scatta in contropiede cerca di bucare De Sanctis, ma il tiro è centrale ed il portire para. Finisce il primo tempo, e la Roma  è in vantaggio 1-0. Gasperini dice qualcosa all’arbitro e lui lo espelle per proteste, niente secondo tempo per Gasperson.

Il secondo tempo inizia con una sostituzione Edenilson per Matri e il Genoa gioca senza punte. La Roma fa girare palla ed aspetta il Genoa e cerca di colpire in Contropiede. Per due volte la Roma prova con Pjanic e Liajic, ma al momento giusto non riescono a trovare la zampata. Gasperini dalla tribuna non è soddisfatto vuole il pareggio e cambia, fuori De Maio, dentro Pinilla e il Genoa torna ad avere una punta centrale. Ma al 25' s.t. la Roma: con Gervinho a tu per tu con Lamanna mette a lato alla sinistra del portiere. Il Genoa non ci sta e Perotti si libera dalla marcatura nei pressi dell’area di rigore della Roma e prova il tiro ma spara alto. Esce Liajic entra Totti. La Roma ancora con il solito Gervinho che scende sulla sinistra, mette dentro, ma la difesa si salva in corner. I giallorossi  da fuori area con Pjanic servito da Holebas fa la barba al palo. Al 47del s.t. l'episodio che farà discutere: corner per il Genoa, sponda in mezzo per Rincon sul secondo palo che segna. L'arbitro annulla per fuorigioco.

L’uomo nero al termine dei tre minuti concessi di recupero con precisione certosina fa terminare la partita.

Bella partita purtroppo rovinata da un arbitraggio che con pochi interventi mirati, ha compromesso la possibilità al Genoa di arrivare ad un risultato positivo.

La Roma la conoscevamo anche prima di questa partita ed è un a grande squadra, ma quella vista oggi non credo nonostante abbia grandi giocatori riesca ad arrivare allo scudetto se non con sviste arbitrali, come è successo oggi.

Il Genoa è stato ammirevole nonostante un ora in inferiorità numerica ha cercato sino alla fine di arrivare al pareggio, purtroppo l’uomo nero lo ha negato.    

 

AUGURI DI BUONE FESTE

Massimo Burlando

 

 



Questo articolo è stato visualizzato 529 volte

 
"L’ ometto nero ha condizionato la partita, il solito Grande Genoa" | 3 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Stai visualizzando i commenti del giorno 22/12/2014


dimentichiamo lui?
di vieux_marcheur il 22/12/2014 11.36

 

Va pur citato!

Arbitro: Luca BANTI da Livorno.

Una designazione che preoccupava i sostenitori del Genoa già prima della partita, forse anche il popolo ha la sua sapienza. Ha anche i suoi giudizi, poiché lo ha coperto di fischi.

Neppure va dimenticato il guardalinee sotto le tribune, credo si chiamasse Costanzo. Non mi è piaciuto un suo errore passato sotto silenzio: un fuorigioco sull’ala destra della Roma nel primo tempo, davanti a lui: quello non l’ha visto.

 

 

 

 





Per informazioni potete contattare l'indirizzo e-mail admin@genoadomani.it