Benvenuto su Genoadomani
8625751
visitatori
(sito attivo dal
31 Agosto 2004)

In questo momento ci sono 60 visitatori e 0 utenti registrati
Totale utenti registrati: 760
· ritorno al futuro
· la redazione
· torna alla homepage
· cerca nel sito:
il Grifone in campoIl GENOA Giano, a due facce
08/03/2015

 

EMPOLI GENOA 1-1

Il Genoa va al Castellani di Empoli dopo la settimana di stop imposta dalla lega riguardante le note vicende del Parma. Gasperini punta sulla continuità e mette la solita formazione, quella che ha giocato nel derby e fa un solo cambio, mandando in campo Bergdich al posto di Kucka, con Edenilson a destra e Rincon che scala al fianco di Bertolacci. Sarri invece sostituisce lo squalificato Hysaj con Laurini, rispetto alla gara di Palermo si avvicendano solamente i due terzini e Tavano, che ritrova una maglia da titolare.

 

 

 


Inizia la partita ed il Genoa prende subito il pallino del gioco in mano e la squadra di Sarri patisce il gioco dei rossoblù. Mai i locali avevano subito nel corso del campionato la supremazia dal punto di vista del gioco. Il Genoa continua a mettere in difficoltà  la squadra locale e sugella la supremazia del gioco grazie a Niang, che dribbla con facilità un distratto Rugani e batte Sepe. La partita senza grandi emozioni arriva al riposo con il Genoa in vantaggio.

Inizia il secondo tempo, il Genoa cerca nei primi minuti il raddoppio ma l’Empoli aumenta il pressing a centro campo e mette in difficoltà il Genoa, probabilmente Sarri nell’intervallo si è fatto sentire, e il Genoa si pente di non aver raddoppiato. Gasperini cerca di fare filtro a centrocampo facendo entrare il panzer Kucka ma la situazione non migliora di molto, anzi dopo pochi minuti arriva il pareggio dell’Empoli sul solito calcio d’angolo, batte Valdifiori con un Perin incerto che salva sulla linea, ma Federico Barba è appostato bene ed insacca. La squadra di Gasperini finisce la partita non riuscendo a macinare il suo gioco e rischia parecchio su un tiro di Maccarone che Perin neutralizza salvando il risultato. Si sente il triplice fischio ed il Genoa porta a casa 1 punto, peccato che quest’anno si sono ripetute situazioni analoghe, che hanno impedito di portare l’intera posta in liguria.

Genoa a due facce forse come il dio Giano, una bella l’altra brutta.

Il solito Genoa.

 

Massimo Burlando

 

EMPOLI-GENOA 1-1
Empoli (4-3-1-2):
Sepe; Laurini (33' st Somma), Tonelli (7' Barba), Rugani, Mario Rui; Vecino, Valdifiori, Croce; Saponara (10' st Verdi); Maccarone, Tavano. A disp.: Pugliesi, Bassi, Piu, Diousse, Brillante, Signorelli, Zielinski, Mchedlidze. All.: Sarri
Genoa (3-4-3):
Perin; Roncaglia, Burdisso, De Maio; Bergdich, Rincon, Bertolacci, Edenilson (25' st Izzo); Iago (19' st Kucka), Perotti, Niang (35' st Borriello). A disp.: Lamanna, Tambè, Prisco, Marchese, Mandragora, Lestienne, Laxalt, Pavoletti. All.: Gasperini
Arbitro
: Maresca
Marcatori:
27' Niang (G), 21' st Barba (E)
Ammoniti:
 Mario Rui, Valdifiori (E); Burdisso, Bertolacci (G)
Espulsi: nessuno

 



Questo articolo è stato visualizzato 490 volte

 
"Il GENOA Giano, a due facce" | 0 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Stai visualizzando i commenti del giorno //




Per informazioni potete contattare l'indirizzo e-mail admin@genoadomani.it