Benvenuto su Genoadomani
1634118
visitatori
(sito attivo dal
31 Agosto 2004)

In questo momento ci sono 9 visitatori e 0 utenti registrati
Totale utenti registrati: 750
· ritorno al futuro
· la redazione
· torna alla homepage
· cerca nel sito:
il Grifone in campoTre punti d'oro
07/05/2017

 

Genoa-Inter 1-0

MARCATORI: st 25′ Pandev

 

Il Genoa, dopo una serie di partite assurde, riesce a vincere 1-0 con una rete dell’ex il macedone Pandev che regala tre punti d'oro ai suoi in ottica salvezza. Prosegue il momento negativo dell'Inter, che nonostante le agevolazioni arbitrali non riesce a vincere.

 

 


Il Genoa di Juric deve inserire Beghetto al posto dello squalificato Laxalt, mentre nella difesa a tre c'è spazio per Biraschi insieme a Gentiletti e Burdisso. Pioli conferma Eder, schierato in posizione centrale sulla trequarti: non conferma Joao Mario e Banega, in difesa insieme a Medel c'è Andreolli a causa della contemporanea assenza di Murillo e Miranda.

Inizia la partita e il Genoa sembra più in palla, sono più bravi rispetto ai nerazzurri in quanto ad intensità di gioco: Simeone mette in difficoltà la retroguardia neroazzurra è una spina nel fianco della difesa interista ma al 18’ dopo un fallaccio da rigore di Medel in piena area non rilevato dall’arbitro, è costretto a lasciare il campo suo posto viene chiamato l'ex Pandev. L'Inter si rende pericolosa solo con iniziative personali come quelle di Kondogbia ed Eder, le cui conclusioni non impensieriscono Lamanna. Il portiere rossoblù viene invece graziato qualche minuto prima della fine del tempo: Eder liscia clamorosamente il pallone con il tacco a due passi dalla porta, gettando alle ortiche un'occasione d'oro che avrebbe potuto regalare il vantaggio ai suoi.

Nella ripresa il Genoa parte nuovamente all'arrembaggio, l'Inter si limita a degli infruttuosi lanci lunghi per l'unica punta Icardi che però non riesce a crearsi spazi. Perisic si trova a tu per tu con Lamanna ma si fa ipnotizzare dal nostro portiere, non sbaglia invece Pandev che segna il classico goal dell'ex senza esultare: il gol nasce da una sventola dai 20 metri di Veloso che colpisce una clamorosa traversa, sulla respinta si avventa Pandev che segna a porta quasi spalancata, complice anche uno scivolone contemporaneo di Andreolli. Pioli inserisce Palacio e Gabigol rispettivamente per Icardi ed Eder per riavviare il gioco ma a sfiorare la rete è il Genoa, ancora con Pandev, che spara alto dall'interno dell'area. A quattro minuti dal termine l'arbitro Damato assegna un penalty ai nerazzurri per un fallo di mano di Burdisso che stoppa irregolarmente una girata di Perisic: sul dischetto si presenta Candreva che (anche lui) si fa ipnotizzare da Lamanna. L'Inter chiude in dieci per il rosso mostrato per proteste a Kondogbia.

Torna a sorridere il Genoa di Ivan Juric, che resta a +5 sul Crotone terz’ultimo e può tirare un sospiro di sollievo.

Un grazie particolare a Lamanna e Pandev che sono riusciti ad essere protagonisti di questa importante vittoria.

Massimo Burlando

GENOA (3-5-2) – Lamanna; Biraschi, Burdisso, Gentiletti; Lazovic (29′ st Munoz), Veloso, Rigoni, Cataldi, Beghetto; Palladino (43′ st Cofie), Simeone (18′ pt Pandev). Allenatore: Ivan Juric

INTER (4-2-3-1) – Handanovic; D’Ambrosio, Medel, Andreolli, Nagatomo (36′ st Banega); Gagliardini, Kondogbia; Candreva, Eder (26′ st Gabigol), Perisic; Icardi (26′ st Palacio). Allenatore: Stefano Pioli

ARBITRO: Damato di Barletta

NOTE: ammoniti Lazovic, Biraschi, Burdisso, Rigoni; Nagatomo, Medel. Espulso Kondogbia per proteste

 

 



Questo articolo è stato visualizzato 59 volte

 
"Tre punti d'oro" | 1 commento
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Stai visualizzando i commenti del giorno 08/05/2017


Nostro vero pubblico
di vieux_marcheur il 08/05/2017 13.25

Come ai vecchi tempi, i nostri tifosi sono stati trascnanti.
La Gradata Nord era tutta dipinta di rosso e blu, erano le maglie indossate dai nostri ragazzi. Il loro incitamento è stato forte e continuo.
Che bello. Mi sono sentito ancora giovane.
Triste invece secondo me l’ostilità dela generalità dei Genoa Club, che hanno insistito nell’esporre i loro striscioni rovesciati: dico triste, per la contraddizione, essendoci contrasto con il sostegno invocato e ritrovato. Se la squadra si riprende, cosa faranno? Li raddrizzeranno? O li lascieranno permanentemente rovesciati? Diventerà un’abitudine, rovesciarli e raddrizzarli a turno a seconda dei risultati? Faranno le assemblee ogni due settimane per decidere? Sarebbe più semplice levarli del tutto.
Uno solo era dritto, vi si leggeva:
“ Il campo ci divide un paio d’ore
  L’amicizia non ha maglie né colore
    Bentorrnato Fabio “
e scusate la mia ignoranza.
Per fortuna, almeno a uno dei Genoa Club spetta il merito di essersi dissociato.
Il GENIA CLUB GRIFONI IN CAMPO piuttosto che essere costretto a esporre lo striscione al contrario ha preferito ritirarlo.





Per informazioni potete contattare l'indirizzo e-mail admin@genoadomani.it