Benvenuto su Genoadomani
4975511
visitatori
(sito attivo dal
31 Agosto 2004)

In questo momento ci sono 27 visitatori e 0 utenti registrati
Totale utenti registrati: 759
· ritorno al futuro
· la redazione
· torna alla homepage
· cerca nel sito:
il Grifone in campoAvardȇve, bella gente
01/12/2023


XIV giornata : sabato 2 dicembre 2023, ore 15
GENOA C.F.C.   -   EMPOLI F.C.          1-1


Porte : 37′ I t. Malinovskji, 22′ II t. Cancellieri

Genoa : Martinez; Vogliacco, De Winter, Drăguşin; Sabelli (38′ II t. Puşcaş), Frendrup, Badelj (cap.), Malinovskji (27′ II t. Fini), Vásquez (27′ II t. Haps); Messias (21′ II t. Kutlu), Retegui.
Empoli : Berisha; Bereszynski, Ismajli, Luperto (cap.), Cacace; Fazzini (II t. Kovalenko), Ranocchia (21′ II t. Grassi), Maleh (31′ II t. Marin); Cambiaghi, Caputo (48′ II t. Shpendi), Maldini (21′ II t. Cancellieri).
Arbitro : G. Aureliano da Bologna.
Ammonizioni : Ranocchia; Malinovskyi, Vogliacco, Badelj.
Divise : Empoli in bianco. De Winter mascherato.
Campo : Luperto sceglie la porta Sud. Giornata soleggiata.
Pubblico : Non sono esposti i consueti striscioni né bandiere. Un grande striscione appare ad affermare che Daspo, Carcere e Tribunali non abbatteranno il nostro ideale. Lo sparuto gruppetto nel gabbione ospiti si limita ad esporre “Desperados Empoli”, ma poi come disperazione non è loro andata troppo male.
Partita : Nel primo tempo Genoa dominò tatticamente: senza prevalere per quantità di azioni ma sfruttando gli spazi nei contrattacchi creò una serie di occasioni che portarono alla meritata segnatura, in confronto agli sforzi inefficaci dei giocatori in maglia bianca: ancora un tiro secco di Malinovskj. Nella ripresa dopo una serie di attacchi del Genoa anche con melée fortunose sottoporta, arrivò di sorpresa un pareggio che diciamo così “non ci stava” nell’andamento della gara, un gol di testa sottoporta con bella azione che spiazzò la difesa. Nel finale, dapprima azioni incisive e pericolose di Empoli in attacco (un calcio di rigore per una trattenuta di maglia loro negato), quindi dopo le sostituzioni ecco il Genoa all’attacco serrato, smentendo questa volta il refrain del cedimento degli ultimi 10 minuti.


Questo articolo è stato visualizzato 47 volte

 
"Avardȇve, bella gente" | 0 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Stai visualizzando i commenti del giorno //




Per informazioni potete contattare l'indirizzo e-mail admin@genoadomani.it