Benvenuto su Genoadomani
8558338
visitatori
(sito attivo dal
31 Agosto 2004)

In questo momento ci sono 74 visitatori e 0 utenti registrati
Totale utenti registrati: 760
· ritorno al futuro
· la redazione
· torna alla homepage
· cerca nel sito:
il Grifone in campoTempo è passato dalla nostra prima vittoria
19/04/2024


XXXIII giornata : venerdì 19 aprile 2024, ore 18,30
GENOA C.F.C.   -   S.S. LAZIO         0-1


Porta : 22' II t Luis Alberto

GENOA : Martinez; De Winter, Vogliacco (34' II t. Sabelli), Vásquez; Spence, Frendrup (88' Thorsby), Strootman (cap.; 23' II t. Badelj), Guðmundsson, Martin; Ekuban (23' II t. Ankeye), Retegui.
LAZIO : Mandas; P.Gabarrón, Casale (II t. Romagnoli), Gila; Marušić (cap.), Vecino, Kamada, Lazzari (36' I t. Hysaj, infortunio); Felipe Anderson (23'II t. Cataldi), Luis Alberto (40' II t. Rovella); Castellanos (23' II t. Pedro).
Arbitro : E .Feliciani da Teramo.
Campo : Marušić sceglie la porta Sud. Sole. 1’ di silenzio.
Ammonizioni : Casale: Cataldi.
Divise : Lazio tradizionale; Genoa con maglia gialliccia (giallo cromo) e calzoncini neri.
Spettatori : da Roma nessuno (scarsissimi nel gabbione).
Partita : Primo tempo superiorità di palleggio della Lazio nell’area centrale ma gioco poco conclusivo. Prevalenza tattica Genoa, più insidioso nelle sue incursioni e 4 volte il tiro ha sfiorato la porta di Mandas in alcuni casi battuto. Il secondo tempo lo racconterete voi. Mi hanno detto: ci hanno restituito quello che hanno avuto ad agosto.


Questo articolo è stato visualizzato 58 volte

 
"Tempo è passato dalla nostra prima vittoria " | 1 commento
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Stai visualizzando i commenti del giorno 20/04/2024


Pesano le assenze
di Rabax il 20/04/2024 07.53

Vince una Lazio che mette in mostra soprattutto una grande abilità di palleggio e capitalizza una delle poche azioni da gol create.
Discreto primo tempo del Genoa, che spreca nel finale un gol in modo clamoroso e che cala nella ripresa per una maggior stanchezza e per una panchina senza validi ricambi, a differenza degli avversari.
Da segnalare i cori pro Gilardino prima dell’avvio della gara, credo per la prima volta in modo tanto esplicito, che hanno fatto intendere da che parte sta la nostra gente.
Nessun dramma visto che oramai la permanenza nella categoria e’ di fatto acquisita, obiettivo centrato, piuttosto si recrimina non poco per il fatto che una una Lega davvero disorganizzata non ha ancora deciso giorno e orario della prossima gara casalinga con il Cagliari di Ranieri.
Solo colpa delle TV?





Per informazioni potete contattare l'indirizzo e-mail admin@genoadomani.it